Intervalli d’ottava
LORENZO MAZZA


Lo Studio d´Arte del Lauro apre la nuova stagione espositiva giovedì 28 settembre con una mostra personale di Lorenzo Mazza che ripercorre la ricerca dell´artista milanese d´adozione, lungo vent´anni di pittura inesausta. Dal 1995 a oggi, ecco allora un percorso che attraversa le varie fasi di un pensiero lineare, di una riflessione sul mezzo, sui materiali, sui temi ricorrenti, pochi ma essenziali, sempre fedeli a se stessi. Temi che toccano la memoria dell´uomo, la sua identità radicata nella storia, nella terra, nelle origini antropologiche della sua ansia di sopravvivenza davanti ai misteri della finitudine. Commuove e tocca le corde di una partecipazione intima il suo gesto minimo che traccia, su superfici scabre di sabbie minerali, simboli e segni di un nostro passaggio nel cosmo. Oggetti quotidiani, altalene, biciclette, tavoli o maniche a vento, sono metafore di una gioia effimera, di un respiro che si consuma nell´attimo. Il titolo “Intervalli d´ottava”, secondo la definizione greca di “diapason”, cita una serie di lavori recenti, tempere su carte o ossidi su tela, dove il classico strumento acustico diviene allegoria di un suono assoluto e, allo stesso tempo, la sua forma sottile e armonica, suggerisce percorsi, fessure, passaggi verso una dimensione onirica, trasognata. Come scrive Chiara Gatti nel suo testo a catalogo: «Per Lorenzo Mazza l´infinito è una ruota di bicicletta che gira, lo specchietto tondo di un telescopio che guarda le stelle, un diapason sintonizzato col cosmo che stilla il “La” perfetto, l’intervallo d´ottava per un tempo ininterrotto; sorgente sonora di armonia pura. Musica e pittura non sono mai state così vicine come nei dipinti acustici di Mazza, dove i segni vibrano nello spazio di una pausa. Le sue note sono steli di fiori, gambe di tavoli, aste di bandiere, pioli di scale, oggetti non meglio identificati ma dal potere totemico».

Inaugurazione, giovedì 28 settembre 2017, dalle ore 18.00
dal 28 settembre al 10 novembre 2017
Orari mostra, martedì/giovedì: ore 10.00 – 14.00 / 16.00 – 19.30
Lorenzo Mazza
Bike dettaglio, 2005, ossidi su tela, cm 190 x 170