L'ALTRO NOVECENTO
DELLA SCULTURA

La mostra L’altro Novecento della scultura, presso lo Studio d’Arte del Lauro, propone una ricognizione sulla scultura a Milano fra gli anni Cinquanta e gli anni Settanta del Novecento, un periodo caratterizzato dalla forza dei fermenti innovativi e dalla valenza internazionale.
La scelta delle opere presenta un percorso di diciassette artisti da tempo storicizzati.
Sono presenti opere di Kengiro Azuma, Alik Cavaliere, Agenore Fabbri, Lucio Fontana, Alberto Ghinzani, Sandro Martini, Fausto Melotti, Umberto Milani, Arnaldo Pomodoro, Giò Pomodoro, Carlo Ramous, Giancarlo Sangregorio, Emilio Scanavino, Francesco Somaini, Giuseppe Spagnulo, Vittorio Tavernari e Nanni Valentini.
La rilettura critica di quel periodo valorizza i contributi di artisti e linguaggi espressivi che, superando il linguaggio della figurazione, hanno dato vita alla grande stagione dell’informale, ma che in esso non si esauriscono. Alimentano in verità uno spettro di esperienze più ampio e una pluralità di nuove direzioni di ricerca. Queste esplorazioni, pur sfuggendo a nette demarcazioni e categorie stilistiche, rivelano la contiguità delle radici culturali e la connessione profonda delle matrici espressive.

l'altro Novecento
Umberto Milani particolare da piccola scultura,1962, bronzo, esemplare unico, 56,5x25x25 cm.